Inverno (primavera) esperimento #2

19/4/2017

img_7487cde

Inverno (Primavera)_Esperimento #2” è il secondo rituale elaborato all’interno del progetto di ricerca sulle stagioni, portato avanti da Iula Marzulli. Questo secondo quadro è realizzato in collaborazione con i musicisti Dario Nitti e Fabio Gemelli

Suoni. Musica minimale. Una figura di spalle al muro si muove sul bianco. Bianca anche la pelle. Non si capisce bene l’identità del corpo. La figura si muove senza staccarsi dal muro, quasi fosse radicata in esso. La musica si fa più ampia e la figura, liberandosi dal muro, si riveste. Il suono si mischia alla voce poetica: «devi avere molto grasso per resistere agli inverni», si sente nel bianco.Il corpo spazia più libero, spacca la sua verticalità, scopre nuove parole, riparte dalla cenere. L’inverno svela la fragilità ma mantiene anche la forza. «La tua forza è la mia/la tua fragilità è la mia (…) la tua vita è la mia/la tua perdita è la mia». Mentre sul muro e sul corpo, nuovamente nudo, il bianco si apre a immagini di germogli. E’ la primavera? Forse, ma dopo tutto, «la primavera non è che una delle parti più visibili dell’inverno».

Performance per suono, immagini, cenere, azioni a cura di Iula Marzulli, Dario Nitti e Fabio Gemelli. Video a cura di Alessandro Indrio.

Dove: circolo Arci Gramigna, via Adige 31
Quando: 19 aprile alle ore 21
fb: https://www.facebook.com/GramignArci-123547464396662/?fref=ts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *