“il corpo con il suo portato di esperienza, sensitività, relazionalità agisce in uno spazio poetico costruito attraverso azioni, suoni, installazioni molto spesso vegetali. Dal 2015 reinvento il mio vissuto, personale e collettivo, attraverso atti poetici performativi”


Saffo o dell’inutilità della pedagogia
2022-2023
Testi liberamente scritti e re-interpretati a partire dai frammenti poetici di Saffo
Tessuto sonoro originale di A. Antonacci, estratti di opere di A. Vivaldi

Qual’è il ruolo delle e dei performer oggi? Cosa succede se la linea tra menzogna e verità viene continuamente superata e resa ambigua? E’ possibile un incontro tra linguaggio televisivo e poesia? Partendo dalla esperienza di Saffo e del tiaso, la performance si interroga sulle possibilità dell’arte di comunicare ad un pubblico sempre più diviso e annebbiato dal linguaggio televisivo le necessità intime delle persone, alla ricerca di una umanità possibile fatta di gesti semplici. La performance utilizza un linguaggio sonoro che viene esaltato dal movimento ripetuto dell’interprete e dallo sguardo che si rivolge su ogni singola persona-testimone.
Rassegna “Delle Arti e dell’Amore”, Mottola (Taranto), 2023



Estate_celebrazione #4
2018
Testi scritti e interpretati da Iula A Marzulli
Sonoro a cura di Iula A Marzulli, Summertime
Video a cura di Marianna Fumai

Performance che utilizza il video come strumento di narrazione legato al mito di Cerere. Il video è stato girato durante la residenza artistica Create-Uperform a cura di Factor Hill (Palo del Colle) con l’intenzione di interagire con il tessuto urbano della comunità locale. L’estate è il perno della performance, intesa come massima espressione della maturità della vita, dove vita e morte si incontrano.
Esposizione urbana ”Ineluttabile Fugacità”, Mottola (Taranto), 2022
Rassegna “A Maglie Larghe”, Factor Hill, Palo del Colle, 2017

Primavera_esperimento #3
2017
Testi scritti e interpretati da Iula A Marzulli
Sonoro a cura di Iula A Marzulli, Summertime
Video a cura di Marianna Fumai

Durational performance realizzata per uno spettatore alla volta: loop di 3 minuti ciascuno. Lo/la spettatrice è seduta di fronte all’installazione per corpo, terra e fiori ascoltando un sonoro in cuffie. Performance dedicata alla forza della primavera, come principio di rinascita e di stupore.
Rassegna “S’apriranno le strade” a cura di Magnitudo, Bosco di Cancello Rotto, Bari, 2023
Festival dei ClaustriAltamura, 2019
Piccolo Festival della Poesia, Noci, 2017
Festival “Parlate di luce”, Taranto 2017
Coffi Festival, Berlino, 2017

Alimono_video poesia
2015
Testi scritti da Chiara Catapano
Regia e azioni a cura di Iula A Marzulli
Sonoro a cura di Gaetano Fidanza
Video a cura di Marianna Fumai

Video poesia realizzato con i testi della raccolta “Alimono” della poeta Chiara Catapano. Il video ripercorre alcune delle poesie tratte dalla raccolta con la supervisione della poeta.
[.BOX] Gallery, Milano, Videoart project space gemellata con il Festival Instant Video di Marsiglia, 2016
Padiglione Nuovo Ente Fiera Foggia, UGallery, Foggia, 2016
Festival Cinema Invisibile, Lecce, 2015