Performance con movimento in loop e installazione sonora
Diretto e interpretato da Iula A Marzulli, 2023

Qual’è il ruolo delle e dei performer oggi? Cosa succede se la linea tra menzogna e verità viene continuamente superata e resa ambigua? E’ possibile un incontro tra linguaggio televisivo e poesia? O la frizione è inevitabile? Partendo dalla esperienza di Saffo e del tiaso, la performance si interroga sulle possibilità dell’arte di comunicare ad un pubblico sempre più diviso e annebbiato dal linguaggio televisivo.

La performance utilizza un linguaggio sonoro che viene esaltato dal movimento estenuante dell’interprete e dallo sguardo incessante su ogni singola persona-testimone.

I testi sono stati liberamente scritti e re-interpretati a partire dai frammenti poetici di Saffo.
Sonoro composto da musica originale di A. Antonacci, estratti di opere di A. Vivaldi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *