Archivi tag: puglia

‘Inverno_o delle Primavere’ per la rassegna Carne Sonica

31 MARZO 2018

per la rassegna CARNE SONICA, presso la Galleria Foothold di Polignano

27798313_2122666927760471_1723294623678904859_o

Inverno_o delle Primavere‘ è una delle performance elaborate da Iula Marzulli, per la serie “Il ciclo delle stagioni”. Il lavoro coinvolge l’utilizzo del corpo, del video, del suono e della poesia. La versione del 2018 è in collaborazione con il videomaker Alessandro Indrio e il musicista Gerardo Antonacci.

Un fluttuare tra il nero e il bianco, tra il volo degli uccelli e i rami nudi degli alberi. Un dono alla onnipresenza di nascita e morte, un inno alla vita

Galleria Foothold “Like a little disaster”, Polignano (Bari)

ore 21:00

‘Autunno_l’acqua’ per la rassegna “Enter”

11 MARZO 2018 ore 21:30

presso 1984 Circolo Arci Casamassima

“Perchè sei venuto qui?
Perchè vuoi conoscere il segreto delle stagioni?
Sei forse nato in autunno?”

rassegna-enter-casamassima

Autunno_l’acqua“, è un piccolo viaggio ad occhi chiusi tra suono e poesia. Un invito all’ascolto e alla creazione di un immaginario che si forma pian piano negli occhi chiusi del pubblico, suggestionato da quello che sentirà, odorerà, toccherà durante la performance. La guida e la cura è affidata a Iula Marzulli, il cui lavoro sulle stagioni è un lavoro sul tempo degli esseri umani realizzato attraverso l’ascolto delle mutazioni della natura.

Il pubblico è invitato a sedersi, stendersi, rilassarsi in una visione, ad occhi chiusi, che rispecchia la fantasia di ognuno.

Residenza artistica Create

16-26 ottobre 2017

la-vita-degli-alberi

Prima residenza artistica prevista per gli spazi di Rigenera Laboratorio Urbano, all’interno delle residenze selezionate dal bando Create, a cura del collettivo Factor Hill.
La prima residenza, a cura di Iula Marzulli, da tenersi per dieci giorni, dal 16 al 26 ottobre, vede la creazione della performance Estate_Celebrazione #4La performance è  all’interno del lavoro sul ciclo delle stagioni  2016-2017. I linguaggi utilizzati per Estate vanno dalla video arte alla still performance, dal movimento corporeo al montaggio sonoro.

La residenza prevede anche lo sviluppo del workshop breve, “La vita degli alberi“,  tenuto dalla performer stessa nei giorni 24 e 25 ottobre, presso gli spazi del MAT Laboratorio Urbano, a Terlizzi. Il laboratorio è incentrato sulla relazione corpo-natura e comprende studio sul movimento, consapevolezza della propria e dell’altrui presenza, relazione con elementi naturali, composizione istantanea.  Meditazione, ascolto, poesia e movimento sono cardini del laboratorio che generalmente si svolge in un lasso di tempo più ampio.

Estate_Celebrazione #4 è una creazione di Iula Marzulli con il prezioso supporto della videomaker Marianna Fumai, stretta collaboratrice in diversi progetti legati all’arte e alla cultura. La performance sarà presentata a dicembre.

ooo

16-26 October 2017

 

First artists residency foreseen at Rigenera Laboratorio Urbano (Palo del Colle-Bari), within the residencies selected for the call Create, carried out by Factor Hill.
The first residency run by Iula Marzulli, lasts 10 days and concerns the production of the performance Estate_Celebrazione #4. The performance is part of the work on the cycle of the season 2016-2017. The  languages used for Estate are video art, still performance, body movement, sound.

The residency includes also the workshop “The life of the trees“, run by Iula Marzulli the 24th and the 25th of October, at MAT Laboratorio Urbano, in Terlizzi. The workshop pivots on movement, presence awareness, relation with the other and with natural elements, composition. Meditation, listening, poetry are the lines of the lab, that normally takes place in several days.

Estate_Celebrazione #4 is a creation of Iula Marzulli with the vital support of the videomaker Marianna Fumai, important partner in several projects related to art and culture. The performance will take place in December.

Laboratori

Laboratori annuali e brevi

Immagine Sonora

Corso annuale condotto a Bari. Formazione per coloro che vogliono esplorare il mezzo teatrale e performativo come strumento di espressione creativa. Formazione attoriale.

Il corso “Immagine Sonora” esplora:
-tecniche per consapevolezza della presenza scenica
-respirazione e esplorazione sonora
-training fisico (rilassamento, azione-reazione, elementi di Qi Gong)
-incursioni di training in esterna (in città, parchi)
-lavoro con il testo
-metodo di ricerca dei materiali e composizione.

Il corso si conclude con uno spettacolo da presentare al pubblico ed è aperto a tutti coloro che hanno compiuto la maggiore età. Corso promosso dall’associazione Alauda.

Avere cura

Corso annuale dedicato a chi vuole conoscersi attraverso la relazione con gli altri e la relazione con se stessi, stimolata dalle pratiche teatrali. Attorno alla tematica della “cura di sé” si sviluppa il laboratorio che mira a:

-rafforzare la propria capacità di comunicare emozioni e sensazioni; -potenziare le capacità espressive del corpo e della voce; -rafforzare la fiducia in sé e nell’altro; -esplorare le proprie capacità vocali; -migliorare l’uso della voce e l’espressività della parola; -affinare capacità di ascolto e dialogo; -affinare capacità di lavoro in gruppo.

Il corso si conclude con una restituzione finale, con le composizioni sceniche dei partecipanti.

Lettura espressiva

Corso destinato a chi vuole approfondire o esplorare l’uso della voce nella lettura. Ascolto, presenza, espressività sono le qualità che vengono potenziate nel corso, durante il quale si consulta un’opera che viene letta e proposta al pubblico come resituzione conclusiva del percorso.

Tra le tecniche: consapevolezza e utilizzo del diaframma, respiro e pressione respiratoria associata alle parole, scioglimenti, articolazioni e masticazione, rilassamento, consapevolezza della presenza del proprio corpo, sguardo e animazione con eventuali oggetti di scena.

Performance e Natura

q

Workshop brevi per l’approfondimento dell’atto performativo in relazione con la natura e la poesia. I workshop hanno lo scopo di creare gruppi di lavoro attorno alla tematica corpo-natura-poesia e sono aperti sia a professionisti che lavorano nel campo delle arti che ad amatori.

L’idea è che ognuno porti le proprie esperienze in un luogo dedicato, per costruire assieme un gesto performativo in uno spazio aperto. Per spazi aperti si intendono boschi, campagne, aree archeologiche, giardini. Alla base di questi laboratori vi è un profondo bisogno di ristabilire un rapporto di ascolto con se stessi e con l’altro da sé. Un “altro” inteso sia come altro essere umano, sia come elemento animale, vegetale e minerale.

Durante il laboratorio si affrontano:
-utilizzo di tecniche di movimento per consapevolezza respiro, corpo, spazio
-dinamiche di relazione con l’altro e con i luoghi
-ascolto e osservazione di sé, dell’altro e degli spazi
-esplorazione sonora e utilizzo testi
-approccio al gesto creativo

Per informazioni e contatti: [email protected] o [email protected]